ENZO VECCHIARELLI

 

Enzo con Fo 2   In qualità di chitarrista e cantante ha fatto le sue prime esperienze in gruppi rock, in orchestre di musica leggera come quella del M° bolognese Giovanni Fenati, in cori polifonici e come musicista di strada in varie città d’Europa e d’America. 

   Laureatosi in Canto  al Conservatorio “Gioachino Rossini” di Pesaro con Mario Melani (massimo dei voti), si è poi laureato anche in Lettere (Storia della Musica) con il musicologo e direttore d0orchestra Alberto Zedda presso l’Università degli Studi di Urbino discutendo una tesi musicologica sulla vocalità rossiniana (massimo dei voti e dichiarazione di lode); ha inoltre studiato Chitarra classica con Ferrante Faedi e Composizione con Gianfranco Maselli e Franco Cioci.

   Ha pubblicato il libro Il canto rossiniano e la critica, un saggio sulla storia della Scuola di Canto del Conservatorio “Rossini” di Pesaro (incluso in un volume relativo all’intera Storia dell’Istituto pesarese, curato dallo storico Antonio Brancati) dal titolo: I centodieci anni del Liceo musicale Rossini (1882-1992) oggi Conservatorio in Pesaro e il libretto inserito nell'album discografico Ventitalie. Ha redatto note di sala per concerti organizzati dall’ Ente Concerti di Pesaro (Severino Gazzelloni, Louis Lortie, Alirio Diaz e Quartetto Accademia, Trio di Salisburgo, Duo Carini-Rebaudengo, Gabriele Pieranunzi, Nuova Compagnia di Canto Popolare, ecc…) e dal Rossini Opera Festival (Vladimir Spivakov e i Virtuosi di Mosca) nonché articoli di carattere musicologico per quotidiani. 

   Ha svolto e svolge diverse attività didattiche: per 14 anni, dal 1978 al 1992 ha insegnato Chitarra e Musica d’insieme in una Scuola di Musica istituita dal Comune di Pesaro; presso la stessa Scuola ha insegnato anche, dal 1986 al 1992, Storia della Musica; dal 1987 al 1992 è stato attivo come docente di Materie letterarie e dal 1992 è docente di Musica nella Scuola secondaria di primo grado, in seguito a vincita di concorso ordinario a cattedre. In qualità di docente ha tenuto anche diversi corsi di Teatro (alcuni attivati presso l’Università di Urbino e finanziati dall' Unione Europea) ed è stato relatore in corsi di aggiornamento per insegnanti. 

   Ha tenuto, in scuole di ogni ordine e grado, conferenze e lezioni-concerto su vari argomenti di carattere musicale (La Musica del XX secolo, Lo sviluppo della vocalità, G. Rossini, Il Romanticismo musicale, Musica per la scuola, ecc…) e ha partecipato, come animatore musicale, a numerosi cicli di lezioni sugli strumenti dell’orchestra. Nel 1984 ha ideato e condotto dagli studi di “Radio Stereo Pesaro” un ciclo di trasmissioni aventi per titolo Stereo Pesaro in Concerto (nelle quali venivano presentati brani eseguiti, in diretta, da solisti e gruppi musicali presenti nello studio radiofonico) e una serie di trasmissioni su M. Ravel. Nel 2016 è stato invitato dall'Università di Urbino a tenere un ciclo di lezioni (nell'ambito dei Corsi Estivi di Lingua e Cultura Italiana per Stranieri) sul rapporto Musica/Letteratura/Storia.

   Dal 1985 al 1990 e nel 1996 (7 edizioni) è stato consulente musicale e componente della commissione giudicatrice del Festival Nazionale dei Gruppi d’Arte Drammatica di Pesaro e dal 1988 al 1996 è stato membro del Consiglio Direttivo dell’ Ente Concerti di Pesaro. Nel 1987 si è occupato, quale Direttore artistico, delle manifestazioni musicali in occasione delle celebrazioni del X anniversario dei Corsi Musicali istituiti dal Comune di Pesaro nel quartiere Pantano. Nel 1985, col M° Mario Perrucci, ha creato l'Associazione Ripromus (Ricerca e Produzione musicale) e, nel 1990, è stato tra i fondatori dell’Orchestra da Camera Gioachino Rossini di Pesaro. Dal 2004 al 2013 è stato consulente musicale della Rassegna Concerti al Tramonto che si è svolta ogni estate sul molo del Porto di Pesaro e in luoghi suggestivi del Parco Naturale del Monte San Bartolo.

   Come baritono ha cantato in Concerti di musica antica, operistica ed etnica nonché in commedie musicali e opere liriche. Tra queste ultime Gianni Schicchi di G. Puccini (teatro “La Nuova Fenice” di Osimo, direttore Daniele Gatti, regia di Pippo Baudo, 1987) e Il Signor Bruschino di G. Rossini (teatro “Rossini” di Pesaro, direttori Michele Marvulli e Luca Ferrara, regia di Lorenza Mitra Sacchetti, 1987).

   In qualità di chitarrista si è esibito in concerti di musiche antiche ed etniche, in commedie musicali e in concerti didattici.

   Molte sue composizioni sono state eseguite pubblicamente; tra queste: Autoprestiti 78-80 per flauto, fagotto e arpa; Divertimento medievale per viola, violoncello e contrabbasso; Irish Bourée e Cavalleresco per arpa celtica, violino, flauto dolce, chitarra e percussioni; alcune canzoni tra le quali La sveglia di Cerere, Canto dei topi, Mamma Patria e Canto della Dea Fortuna composte, sia per ciò che concerne i testi che le musiche, insieme a Dario Fo, premio Nobel per la Letteratura; In breve scritta insieme a Max Gazzè e Francesco Gazzè e presente nell'album Maximilian di Max Gazzè.

Chiostro Benedettine Fano 2007 18       Nel 1990 ha fondato il Gruppo Musicaparole composto da musicisti-attori, con l’intento di rappresentare commedie musicali e concerti teatralizzati e di diffondere la musica etnica. Con il Gruppo si è esibito in moltissimi concerti (per esempio per l’ “Ente Concerti di Pesaro”; per le rassegne “De Ignoto Cantu” e per i festival “Ville e Castella”, “Sipario Ducale”, "Musicae Amoeni Loci"; in Rievocazioni storiche e in Festival Celtici) e ha realizzato (come cantante, attore, chitarrista e curando gli arrangiamenti, le orchestrazioni e la preparazione musicale generale) tantissimi spettacoli tra cui: la rappresentazione musicale L’ Operetta delle filastrocche (Teatro “Rossini” di Pesaro - testi di Gianni Rodari, musiche di Virgilio Savona, leader del Quartetto Cetra); su proposta di Virgilio Savona la fiaba musicale  La barba del Conte  (Teatro “Rossini” di Pesaro - testo di Virgilio Savona tratto dall’omonima fiaba piemontese raccolta da Giovanni Arpino e trascritta da Italo Calvino, musiche della tradizione popolare piemontese rielaborate da Virgilio Savona); l'opera celtic-pop Tristano e Isotta di Stefano Fucili, Francesco Gazzè e Enzo Vecchiarelli. Per una panoramica più completa consultare su questo sito la pagina "Proposte di Spettacolo".

   Col Gruppo Musicaparole ha inciso otto album discografici, curandone anche gli arrangiamenti:

  1. Celti al Teatro del Trionfo - musiche celtiche (2003)
  2. Il Medioevo ben temperato - musiche medievali (2005)
  3. Ninne nanne celtiche (2006)
  4. Notturni celtici (2007)
  5. Natale - musiche natalizie dal XIII al XIX sec.(2007)
  6. Ventitalie - musiche e canti popolari italiani (uno per ogni Regione) (2010)
  7. Tristano e Isotta, storia d'amore, di patria e d'onore - opera celtic pop (2010)
  8. Atmosfere celtiche (2015)

  Ha collaborato anche in album discografici di cantautori come Frida Neri e Max Gazzè (per quanto riguarda quest'ultimo è co-autore e chitarrista nel brano In Breve contenuto nell'Album Maximilian pubblicato nel 2015).

   Come attore ha recitato, oltre che in tutti gli spettacoli (Teatro Musicale) messi in scena dal Gruppo Musicaparole, nell’ Histoire du soldat di I. Stravinskij e F. Ramuz (Teatro “Rossini” di Pesaro, direttore Alessandro Valenti, regia di Lorenza Mitra Sacchetti, 1985) e in The school for scandal di R. B. Sheridan (Teatro Sperimentale “Giansanti” di Pesaro e Teatro “Sanzio” di Urbino, 1996). Dal 1999 ha inciso diversi CD (e DVD) di fiabe 6 dei quali con una compagnia di attori diretta da Marcello Tusco.

   Ha lavorato, per la composizione e la stesura delle musiche di scena e per l’esecuzione dal vivo delle stesse - per gli spettacoli teatrali del Carnevale a Fano 2003 e 2004 (testo e regia di Dario Fo) - con Dario Fo e Franca Rame.

   Ha scritto testi teatrali, pubblicamente rappresentati, tra i quali: Un altro Romeo e un’altra Giulietta (commedia musicale liberamente tratta da Shakespeare), Vado via con i gatti (commedia tratta dall’omonimo racconto di G. Rodari), Il venditore di canzoni (commedia musicale in versi rappresentata in rocche e castelli del Montefeltro, al Teatro della Fortuna di Fano, in Abruzzo sotto l'egida del Parco Letterario G. D'Annunzio), Tam Lin - il cavaliere elfico (da un'antica fiaba scozzese con musiche celtiche), Rinascimento fantastico (con musiche e testi rinascimentali). Di questi spettacoli ha curato anche la regia. Con Un altro Romeo e un’altra Giulietta ha vinto (1999) la prima edizione del Concorso Nazionale di Rovigo per un Testo Inedito di Teatro Musicale: il testo è stato pubblicato e messo in scena più volte vincendo anche il Primo Premio alla Ventesima Rassegna Nazionale “Teatro della Scuola” di Serra San Quirico (2002). Tra i suoi lavori (autore di testo e musiche) c’è lo spettacolo di cabaret musicale W la scuola, tragedia musicale da ridere, una satira raffinata, ferocissima e comicissima, in continuo divenire, che prende di mira il mondo della scuola, rappresentata anche alla Società Umanitaria di Milano (2000). 

   Ha collaborato con il cantautore Stefano Fucili e con il poeta Francesco Gazzè (per la composizione e l'esecuzione ma soprattutto occupandosi degli arrangiamenti musicali) per la creazione di un'Opera celtic-pop sul mito di Tristano e Isotta. Sempre in veste di arrangiatore ed esecutore, ha lavorato alle Opere Orlando Furioso e Romeo and Juliet scritte da Riccardo Marongiu e Graziella della Costanza, nonché al racconto musicale per bambini Benvenuti a Verdebosco in collaborazione con il cantautore Davide Grilli. Recentemente ha collaborato con lo scrittore e pittore Enzo Fabbrucci e con il video-scenografo Sergio Metalli per un progetto che ha per fine la conoscenza di "Miti e Leggende dell'Appennino" attraverso rappresentazioni teatrali con parole-musiche-immagini.

   Si occupa di “teatro della Scuola” curando la realizzazione di spettacoli e scrivendo testi che vengono rappresentati in diverse scuole; tra questi: Drascuola, La creatura del professor Franco Stain, Proviamo a fare teatro, I maghi dei numeri, Fantasia Medievale. Quest’ultimo ha vinto il Primo Premio alla Terza Rassegna di Teatro Musicale dei Ragazzi al Teatro Sociale di Rovigo (2001).